Nell'ipotesi in cui viene notificata al contribuente la Cartella esattoriale (di pagamento) di Equitalia (art. 36 bis, D.P.R. n° 600/73), l'Agenzia delle Entrate è obbligata a trasmettere l'avviso bonario, in caso di incertezze.

Sul punto, l'art. 6, comma 5, Legge n° 212/2000 (Statuto dei Diritti del Contribuente), sancisce l'obbligo dell'invio dell'avviso bonario dall'Agenzia delle Entrate al contribuente, pena la nullità della cartella esattoriale (vedi ultimo capoverso del comma 5).

Ad onor del vero, l'Agenzia delle Entrate comunica sempre l'avviso bonario al cittadino (almeno a parole, come risulta dalla motivazione della cartella di pagamento), anche quando non vi sono incertezze su quanto dichiarato dal contribuente, dunque è sempre legittimo eccepire nel ricorso la mancata comunicazione dell'avviso bonario.

Se l'Agenzia delle Entrate non dimostra detta circostanza (con documenti idonei, muniti di data certa), il giudice deve annullare la cartella esattoriale.

di Federico Marrucci

Avvocato Tributarista in Lucca, Viareggio e Pisa  (presso Studio Legale e Tributario Marrucci)

per maggiori informazioni http://www.marrucci.studio/