Inesistente la notifica della cartella di pagamento eseguita da poste private: nullità totale del debito erariale (C.T.P. di Lucca, n° 338/18)

La Commissione Tributaria Provinciale di Lucca, con la recente pronuncia n° 338/18, condividendo l'ormai solido orientamento della Corte di Cassazione, ha affermato che le cartelle di pagamento notificate a mezzo del servizio postale privato (Nexive, TnT Post, Snem S.p.a. etc.) devono ritenersi giuridicamente inesistenti.

In sostanza, la notificazione degli atti tributari (cartelle di pagamento, avvisi di accertamento etc.) è affidata  a Poste Italiane S.p.a., in quanto unico soggetto legittimato a svolgere l'attività di notifica.

Nel caso in parola, il contribuente aveva impugnato - a mezzo estratto di ruolo - una serie di cartelle di pagamento notificate dall'Agenzia delle Entrate - Riscossione (ex Equitalia), eccependo l'inesistenza giuridica della notifica in quanto avvenuta con l'intermediazione di società di posta privata.

I Giudici della Commissione Tributaria Provinciale di Lucca, condividendo le difese del contribuente, hanno annullato totalmente il debito erariale.

Per maggiori dettagli vedi scarica la sentenza in formato .pdf.

C.T.P. di Lucca 338/18 inesistenza giuridica notifica poste private