Annullamento debito ex Equitalia: la cartella esattoriale deve essere notificata anche al fallito personalmente; vizio di notifica (C.T.P. di Lucca, n° 300/18)

La Commissione Tributaria Provinciale di Lucca, con la recente sentenza n° 300/18 ha affermato che "qualora il credito erariale sia sorto prima della dichiarazione di fallimento (come nella specie), l'atto impositivo deve essere notificato, oltre che al curatore fallimentare anche al contribuente, il quale eccezionalmente è abilitato all'impugnazione".

Nel processo in parola, la cartella esattoriale (relativa all'anno di imposta 2003) era stata notificata nel 2008 presso lo studio del Curatore, quando era già stato aperto il fallimento del ricorrente, mentre quest'ultimo nulla riceveva.

In seguito, nel 2017, l'Agenzia delle Entrate - Riscossione (ex Equitalia) notificava al contribuente l'intimazione di pagamento, la quale richiamava la citata cartella esattoriale.

Per maggiori informazione vedi sentenza in formato PDF.

C.T.P. di Lucca 300 2018 notifica curatore fallimentare studio